Menu

Quanto manca a Natale?

Quando vuoi sapere
che mancano
quattro giorni a Natale.

Il 21 dicembre

Ciao, siamo Andy e Dontyna. Siamo amici e abbiamo scoperto qualche anno fa la "passione" (mania? ossessione?) comune per il 21 dicembre.
Per Andy è al pari di una festa nazionale, ha persino modificato il calendario, e tre anni fa ha creato una ricetta IFTTT molto speciale. Per Donata è una vera tradizione. Svegliarsi il 21 dicembre, ancora a letto, e cercare su YouTube il video di Antonio Albanese che interpreta Alex Drastico nel monologo teatrale "Giù al nord", che ci ricorda, appunto, che mancano quattro giorni a Natale.
Sappiamo che non siamo gli unici matti in circolazione e vogliamo aiutarvi a non dimenticare questa giornata COSÌ IMPORTANTE con un'email che vi arriverà una sola volta l'anno.
Il 21 dicembre.

Un passo in più

Quest’anno abbiamo deciso di fare un passo in più: una raccolta fondi a favore di Still I Rise, un’organizzazione che lavora nel campo dell’educazione in contesti di emergenza.

Lo vogliamo fare attraverso la vendita di tshirt e gadget con il logo di questo giorno dell’anno che noi celebriamo: tutto il ricavato andrà alle attività di Still I Rise.

Perché Still I Rise

Abbiamo scelto questa organizzazione perché lavora per l’educazione dei bambini rifugiati: una crisi umanitaria arrivata fino in Europa e che teniamo ai margini del dibattito pubblico, come se non ci riguardasse. invece stiamo parlando di cose che succedono a poche centinaia di chilometri dalle nostre coste.

Gli attivisti di Still I Rise hanno costruito un centro educativo a Samos, in Grecia, in un campo profughi in cui abitano 6900 persone, anche se è stato progettato per accoglierne 648. Il 50% sono donne e bambini, che hanno il diritto ad andare a scuola.

Still I Rise lavora anche in Siria, dove si sta consumando la crisi umanitaria più grave del nostro secolo. Da tempo la regione di Idlib è teatro di scontri, bombardamenti e rappresaglie e il numero di persone uccise, sfollate e rimaste senza futuro aumenta ogni giorno. Lì hanno aperto aperto Ma’an, una scuola per i bambini e le bambine dai 10 ai 14 anni. Accolgono sia gli sfollati interni, siriani che hanno lasciato le loro città per scappare dalle bombe, che bambini della comunità locale, provata dalla guerra che imperversa da 9 anni.

Vuoi saperne di più sulle attività di Still I Rise? Consulta il sito.

Ricordamelo

Iscriviti
* indicates required

Ti mandiamo solo un'email ogni 21 dicembre.

Puoi disiscriverti quando vuoi cliccando nel link in fondo alle email che ricevi.

Usiamo Mailchimp per inviarti questo promemoria. Se aderisci, sei consapevole che i tuoi dati saranno trasferiti a Mailchimp per questo uso. Leggi qui la privacy policy.